14 agosto 2020
Aggiornato 16:00
P3

Procura di Roma apre inchiesta sulla banca di Verdini

Si indaga contro ignoti. Deleghe alla Guardia di finanza

ROMA - Inchiesta sulla banca di Denis Verdini. Un fascicolo è stato aperto dalla Procura di Roma rispetto al Credito Cooperativo Fiorentino, istituto del quale è stato presidente per molti anni il coordinatore del Pdl. Gli accertamenti sono stati avviati per verificare eventuali iniziative di ostacolo all'attività di vigilanza della Banca d'Italia. L'indagine, che è condotta dal procuratore aggiunto Nello Rossi e dal pm Stefano Pesci, risulta contro ignoti.

Le verifiche sono state aperte sulla base di una relazione fatta da Bankitalia e consegnata non solo alla procura di Firenze, dove sono in corso accertamenti su presunte irregolarità della banca, ma anche, sotto il profilo degli ostacoli alla vigilanza, agli inquirenti della Capitale. Deleghe investigative sono state date ai militari della Guardia di finanza, nucleo speciale di polizia valutaria.