25 settembre 2020
Aggiornato 09:00
Inchiesta P3

Arresti domiciliari ad Arcangelo Martino

Il Gip ha accolto l'istanza dei difensori

ROMA - Il gip del tribunale di Roma, Giovanni De Donato, ha concesso gli arresti domiciliari all'imprenditore campano Arcangelo Martino. Il provvedimento, che attenua la misura cautelare in atto, è stata presa sulla base di una istanza dei difensori di Martino, gli avvocati Giuseppe De Santis e Simone Ciotti. Nelle scorse settimane il giudice aveva negato i domiciliari, malgrado il parere positivo espresso dai pubblici ministeri responsabili dell'inchiesta sulla cosiddetta P3. Venerdì Martino, in un nuovo interrogatorio, davanti al procuratore aggiunto Giancarlo Capaldo, aveva ribadito quanto aveva già dichiarato il 19 agosto scorso e definito meglio la sua collaborazione.