20 febbraio 2020
Aggiornato 20:00
Quest'anno prova più dura

Maturità, poco più di 20 giorni all'esame

Per 500mila studenti più difficile accedere, la prima prova il 22 giugno

ROMA - Scatta il conto alla rovescia per gli esami di maturità: mancano poco più di 20 giorni alla prova più temuta dagli studenti italiani. La riunione preliminare della commissione d'esame, composta da un presidente e tre docenti esterni più tre insegnanti interni, è prevista lunedì 21 giugno alle 8.30. La composizione delle commissioni varierà da scuola a scuola: al liceo scientifico, ad esempio, i tre esterni saranno insegnanti di italiano, filosofia e inglese; mentre al classico di italiano, matematica e scienze naturali. Gli interni, invece, sono stati nominati nelle scorse settimane direttamente dai consigli di classe che hanno «pescati» i nominativi tra i docenti di altre materie.

Il 22 giugno si svolgerà la prova d'italiano. Il giorno successivo, mercoledì 23, sempre alle 8.30, sarà eseguita la seconda verifica scritta (poche le sorprese, con greco al liceo classico, matematica al liceo scientifico, lingua straniera al liceo linguistico). Lunedì 28 la terza ed ultima prova scritta, il cosiddetto «quizzone» con orario stabilito dalle commissioni. Poi, a seguire, cinque studenti per commissione alla volta, si passerà all'ultima verifica: il colloquio orale.