28 marzo 2020
Aggiornato 19:00
Il caso

Legali Marrazzo: da teste particolari falsi

Avvocato Petrucci: «Pronti a procedere contro chi li riporterà»

ROMA - Il teste che oggi ha parlato dei rapporti di Piero Marrazzo con delle trans ha riportato «particolari falsi e contraddittori» e che «nulla hanno a che vedere con i fatti di causa». Così afferma, in una nota, l'avvocato Luca Petrucci, legale di fiducia dell'ex presidente della Regione Lazio.

IL COMUNICATO - Il penalista nel comunicato spiega: «Sono davvero stupefatto nel leggere come alcune agenzie di stampa, nel relazionare sull'incidente probatorio che si è concluso oggi sulla morte del pusher Gianguarino Cafasso, nel corso del quale sono stati registrati comportamenti gravissimi posti in essere da carabinieri deviati, accusati di reati per i quali è prevista la pena dell'ergastolo, si soffermino su particolari falsi e contraddittori, riferiti da un teste, che nulla hanno a che vedere con i fatti di causa». E aggiunge: «Devo rilevare, purtroppo come Piero Marrazzo sia ancora sottoposto ad una indegna gogna mediatica, che ci costringerà, ancora una volta, a procedere in sede giudiziaria nei confronti di coloro che riporteranno notizie false e diffamatorie».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal