22 febbraio 2020
Aggiornato 17:30
Eruzione in Islanda

La nube domani in Italia, chiude solo scalo di Bolzano

La Protezione Civile: «L'Enac valuta la chiusura degli scali del nord»

ROMA - La nube di cenere che si è sollevata dopo l'eruzione del vulcano islandese di Eyafjallajokull arriverà nel nord Italia domani, e l'Enac sta valutando l'eventuale chiusura degli scali del Nord. Confermata invece la chiusura nella notte dell'aeroporto di Bolzano in via precauzionale. Lo riferisce la Protezione civile.

La nube di cenere, secondo le previsioni del servizio meteo britannico, arriverà domani in Italia e raggiungerà la sua massima espansione intorno alle 14 (ora locale). Si estenderà per tutto il Nord, Liguria ed Emilia Romagna compresa, secondo quanto spiega il generale Luciano Massetti, direttore generale dell'attività aeronautica del dipartimento della Protezione civile, sulla base delle ultime previsioni arrivate alle 21 dal servizio meteo britannico, che segue l'evoluzione del fenomeno.

Massetti precisa comunque che «la quota della nube sarà elevata intorno ai 12-13 km, per cui l'Enac sta valutando se chiudere o meno gli scali al nord in via precauzionale». «Resta confermata la chiusura questa notte dello scalo di Bolzano» prosegue il generale. «La situazione è comunque in evoluzione e la stiamo monitorando». Domani infatti al Dipartimento della Protezione civile ci sarà alle 10 una nuova riunione operativa.