2 marzo 2021
Aggiornato 08:30
Svizzera-Libia

Frattini a Berna: via lista nera entro 5 aprile

Il Ministro degli Esteri italiano in visita lampo a Tripoli

TRIPOLI - Berna e Tripoli devono trovare entro il 5 aprile una soluzione alla loro disputa, altrimenti l'Italia presenterà una proposta ai Paesi dell'area Schengen per consentire alla Libia di superare la «lista nera» stilata dalla Svizzera, che vieta l'ingresso in Europa a 186 personalità libiche, compreso il Colonnello Muammar Gheddafi.

«L'ultimatum» - così viene definito dai media elvetici che sottolineano l'evidente disponibilità di Roma ad appoggiare gli interessi libici - è stato lanciato ieri dal ministro degli Esteri Franco Frattini durante una visita lampo a Tripoli, dove ha avuto un incontro con il premier Baghdadi Mahmoudi, nel corso del quale è stata ricordata «la profonda amicizia fra Libia ed Italia che ha già portato allo sviluppo di profonde relazioni bilaterali in tutti i settori».

Frattini - scrive la Neue Zuercher Zeitung - avrebbe prospettato l'ipotesi di un regolamento speciale per i cittadini libici in materia di visti che consentirebbe loro di eludere la lista nera elvetica. La proposta potrebbe essere presentata nel corso del vertice dei ministri esteri Ue del 22 marzo: Spagna, Portogallo e Malta sarebbero pronte ad appoggiarla.