29 novembre 2022
Aggiornato 12:00
Inchieste G8

Castelli: ora stop alle leggi anti-Giudici

Il vice ministro alle Infrastrutture: «La questione morale c'è, i ladri devono pagare»

LECCO - Stop alle leggi anti-giudici. L'invito arriva da Roberto Castelli, vice ministro alle Infrastrutture, ex Guardasigilli e candidato a sindaco di Lecco. «Pensare adesso di intraprendere azioni che possono sembrare contro i magistrati - dice a Il Riformista - potrebbe essere letto come una reazione di difesa politica: è il momento di fare pulizia sennò rischiamo di finire nella notte hegeliana dove tutte le vacche sono nere».

QUESTIONE MORALE - In merito alle recenti inchieste o ai casi di corruzione, come quelli avvenuti in Lombardia, il senatore leghista spiega che una questione morale esiste. «Non c'è dubbio. Serve - dice - una riflessione da parte di tutti. La questione morale non riguarda solo un partito, ma una parte consistente della classe politica. Basta guardare le vicende che riguardano i sindaci e i governatori si sinistra». «Se c'è un ladro - aggiunge - è giusto che paghi».