5 aprile 2020
Aggiornato 04:00
«Basta con il caso Marrazzo»

Polverini: vorrei una sfidante donna

«Priorità famiglia, sanità e trasporti locali. Spero nell'accordo con l'UdC»

ROMA - La candidata del Pdl alla Regione Lazio vuole lasciare alle spalle il caso Marrazzo e spera di avere una sfidante donna. «Questa regione e la famiglia Marrazzo hanno già pagato un prezzo molto elevato. Non credo sia il caso di continuare a parlarne e di continuare a pagare... Io almeno la penso così», afferma Renata Polverini in un'intervista a Libero. Quanto alla scelta del candidato di centro-sinistra, «mi auguro - dice l'ex leader Ugl - che le donne in politica siano sempre di più e quindi se il centro-sinistra dovesse scegliere una donna darebbe sicuramente un bel segnale al paese».

ALLEANZE - Polverini guarda all'alleanza con l'Udc: «Loro hanno detto che sceglieranno in base ai programmi e spero che il nostro abbia quelle risposte che loro stanno cercando», afferma.

PRIORITÀ - Tra le priorità per la candidata governatrice del Lazio, famiglia, sanità e trasporti. «Io penso che a partire dagli asili nido per arrivare fino alle politiche abitative, alla sanità, al trasporto, ai buoni famiglia o ai buoni bebè, gli interventi della Regione possano essere calibrati sulla composizione del nucleo famigliare», afferma Polverini. Quanto alla richiesta del Governo di tagliare 800 posti letto negli ospedali, Polverini afferma: «Io credo che prima di arrivare a questo ci siano tante altre strade da seguire». Infine, «non possiamo avere l'alta velocità per unire il Paese e non pensare a chi si sposta quotidianamente su distanze più brevi».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal