18 ottobre 2019
Aggiornato 04:30

Quarta vittima nelle Marche per l'influenza A

Un 36enne con tumore non operabile ricoverato dal 7 dicembre

ANCONA - Quarta vittima affetta da nuova influenza nelle Marche: la direzione Sanitaria degli Ospedali Riuniti di Ancona spiega che un giovane uomo di 36 anni è deceduto la sera del 14 dicembre per le gravi complicanze di un tumore, presso il reparto di Medicina generale sub intensiva e che era anche positivo al virus A/H1N1. La persona, sofferente da alcuni mesi per una tumore ad alta malignità non operabile, era stata ricoverata il 7 dicembre per una sindrome febbrile che si è sovrapposta ai gravi problemi di salute già esistenti; il trattamento in terapia intensiva, tuttavia, veniva ritenuto dai medici non opportuno, date le condizioni già gravissime del paziente.

La coda della prima ondata pandemica non è comunque ancora esaurita: ieri sera, dal reparto di Malattie Infettive dell'Ospedale di Fermo, è stata trasferita, presso la rianimazione dell'ospedale di Torrette, una paziente di 56 anni, anche in questo caso affetta da patologie sistemiche multiple e grave obesità, ricoverata il 13 dicembre e risultata positiva al virus A/H1N1. Sono, invece, stazionarie le condizioni di salute della donna di 50 anni, ricoverata dal 4 dicembre in rianimazione, a Fabriano, mentre sono migliorate quelle del paziente di 60 anni, affetto da neoplasia, ricoverato il 7 dicembre, in rianimazione, a Macerata, proveniente dall'ospedale della Zona territoriale 10 di Camerino.

Contestualmente i dati dei medici sentinella, indicano che l'incidenza di nuovi casi, nelle Marche, è scesa a 5,3 per mille abitanti: meno della metà della scorsa settimana e un quarto di due settimane fa.