14 giugno 2024
Aggiornato 07:30
Assemblea della Federazione della Sinistra

Salvi: oggi giornata brutta due volte per Berlusconi

No B Day e «sinistra torna in campo per l`Italia per i lavoratori, per i ceti popolari»

ROMA - «Oggi è una giornata due volte brutta per Berlusconi: per la manifestazione del No B Day e perché adesso qui, stamattina la sinistra torna in campo». Lo ha detto Cesare Salvi aprendo a Roma, al Teatro Brancaccio, i lavori della Assemblea della Federazione della Sinistra.
«Oggi è anche una giornata due volte buona per noi, che diamo vita alla fase costituente della Federazione della Sinistra, e per l'Italia per i lavoratori, per i ceti popolari, per chi non vuole rinunciare alla speranza di un altro mondo possibile», ha continuato Salvi che ha lanciato la proposta di un referendum popolare per l'abrogazione della legge 30 (la cosiddetta legge Biagi).

RIDARE CENTRALITÀ AL LAVORO - Il lavoro è stato il punto centrale dell'intervento di Salvi che ha rivendicato come la «battaglia per ridare centralità al lavoro», a fronte di dati che vedono in aumento la disoccupazione, la bassa occupazione giovanile, la discriminazione delle donne, e «la battaglia per un'alternativa sociale, per una democrazia e un'etica pubblica basate fondate sul valore sociale del lavoro, sulla dignità e i diritti di tutte e di tutti» debbano essere le linee guida della nuova formazione politica nata oggi a Roma con l'adesione di Rifondazione Comunista, Partito dei Comunisti Italiani, Socialismo 2000 e Lavoro e Solidarietà.