20 luglio 2024
Aggiornato 15:00
Manifestazioni politiche. «No B day»

Oggi in piazza San Giovanni il popolo della Rete

Attesi in 350mila al corteo anti-premier. Nessun politico salirù sul palco. Non ci sarà la diretta della RAI

ROMA - Oggi a piazza San Giovanni a Roma sono attese 350mila persone per il No Berlusconi day. Almeno è questa la previsione fatta dagli organizzatori che ci tengono a sottolineare che la manifestazione del 5 dicembre non appartiene ai partiti politici ma ai cittadini che si sono mobilitati sulla rete.

«Ci aspettiamo 350mila persone in piazza San Giovanni sabato prossimo». Con un pizzico di orgoglio, venerdì il comitato organizzatore, rappresentato da Gianfranco Mascia, Sara De Santis e Anna Mazza, ha fatto sapere che la quantità di adesioni registrate sulla rete li ha spinti a decidere di spostare l'iniziativa, inizialmente prevista a piazza Farnese, nella più ampia piazza romana di S. Giovanni in Laterano. Si tratta di persone che non appartengono ai partiti, anche se tanti partiti hanno subito aderito ad una mobilitazione contro il premier Silvio Berlusconi, tra i primi Antonio Di Pietro per l'Idv, e poi Prc, Pdci, a seguire anche Verdi e Sinistra e libertà. Ci saranno quindi Paolo Ferrero, Oliviero Diliberto e Angelo Bonelli, ma anche esponenti di spicco del Pd come Dario Franceschini, Debora Serracchiani, Giovanna Melandri, Ignazio Marino. Ma a nessuno di loro sarà permesso salire sul palco di piazza San Giovanni, da dove invece parleranno artisti, giuristi, scienziati e rappresentanti della società civile, ognuno a spiegare in che modo il berlusconismo sta distruggendo pezzi della società italiana: giustizia, diritti, donne, ricerca, cultura, ogni tematica avrà la voce di un personaggio più o meno noto. Ci saranno Dario Fo e Franca Rame, Ascanio Celestini, Antonio Tabucchi, Margherita Hack, Moni Ovadia, Salvatore Borsellino e tanti altri. Preannunciata anche la partecipazione del regista Nanni Moretti.

Niente diretta RAI -Oggi il corteo partirà alle 14 da piazza della Repubblica e culminerà alle 15.30 con una introduzione musicale, quindi dalle 16.30 gli interventi tematici e infine il concerto finale con artisti come Roberto Vecchioni, Er Piotta, Skiantos, Ratti della Sabina. La manifestazione autoconvocata sul web è anche autofinanziata attraverso fondi raccolti sulla rete. A ieri erano stati raccolti quasi 10mila euro, ma altrettanti ne servono per ultimare i preparativi che prevedono 700 pullman, 4 treni speciali, una nave dalla Sardegna. Ad accogliere i 350mila attesi a Roma sabato prossimo ci saranno 250 volontari, gli organizzatori non temono problemi di ordine pubblico: «Ci sono tutti i presupposti perchè sia una festa e ci aspettiamo il massimo di self control». L'evento sarà trasmesso in diretta da Rainwes24, SkyTg24 e RedTv, e Youdem.tv. Niente da fare per la richiesta di diretta sulla Rai.