26 gennaio 2020
Aggiornato 18:00
Reazioni. Nuova influenza

Fimmg: «Vaccinare 1 italiano su 4 entro dicembre»

Giusto che ogni Regione si organizzi, ma quello è il target

ROMA - E' vero che ogni Regione può organizzarsi come meglio crede, ma tutte devono raggiungere l'obiettivo di vaccinare un quarto della popolazione entro fine novembre. A spiegarlo ad Apcom è Giacomo Milillo, segretario nazionale della Fimmg (Federazione italiana medici di famiglia).

«Le cose - dice - vanno così: ogni regione ha le sue soluzioni. E' giusto che ogni Regione metta in campo le risposte più adatte al proprio territorio. Questo di per sé non è negativo. Tutti però sono chiamati a raggiungere il risultato di vaccinare entro fine novembre almeno il 60% del target complessivo, che è pari al 40% della popolazione». Insomma entro un mese un italiano su quattro dovrebbe aver subito il trattamento.

E' difficile in questo momento capire se ce la faremo. «Proprio a questo scopo - annuncia Milillo - stiamo predisponendo una indagine, che partirà nei prossimi giorni. Per ora comunque la distribuzione è iniziata e continua a seconda della disponibilità della fornitura». A proposito della concentrazione di casi in Campania, per Milillo «si possono fare solo delle ipotesi. Personalmente - spiega - credo che, come succede per la stagionale, le complicanze sono più diffuse dove gli standard sociali sono più bassi, perché c'è meno prevenzione».