2 giugno 2020
Aggiornato 14:00
Celebrazioni Unità di Italia

Ciampi: spinte separatiste non attecchiranno mai

Alla Stampa: «Storia unitaria non è tema trattativa politica»

ROMA - «Ci sono spinte separatiste ma non attecchiranno mai. Me ne sono convinto durante il mio settennato», inoltre «il federalismo solidale al quale tendiamo non ha niente a che fare con scissioni separatismi e cose del genere».

Il presidente emerito Carlo Azeglio Ciampi guida il comitato per i festeggiamenti dei 150 anni dell'Unità d'Italia e in una intervista alla Stampa sottolinea che «la nostra storia unitaria non può essere oggetto di trattativa politica. E' un patrimonio di cui non possiamo disfarci dall'oggi al domani».

I dialetti tanto cari alla Lega Nord? «Sono una ricchezza del paese, non un argomento di divisione». Sul Risorgimento, conclude il presidente emerito, «si faccia pure una operazione verità senza però dimenticare le motivazioni ideali e di fondo. Così come la Liberazione fu la vittoria della libertà sull'oppressione, il Risorgimento fu l'affermazione di un popolo che si è trovato unito sotto un'unica bandiera».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal