1 giugno 2020
Aggiornato 10:30
Salute. Nuova influenza

Vaccino per 24 mln di persone, al via con 8,5

Si parte con la prima tranche, poi fino al 40% della popolazione

ROMA - Il vaccino per la 'nuova influenza' A/H1N1 interesserà il 40% della popolazione italiana, circa 24 milioni di persone. La percentuale era stata più volte annunciata dal viceministro alla Salute Ferruccio Fazio ed è stata confermata oggi dall'ordinanza del Ministero.

Si partirà dal 15 ottobre e i vaccini saranno consegnati alle Regioni fino al 15 novembre: probabilmente si tratterà della quantità utile a 'soddisfare' la vaccinazione della popolazione che rientra nella prima tranche: il piano del Ministero prevede infatti due fasi, una subito entro il picco atteso a Natale (compreso un richiamo) ed una seconda i primi mesi del nuovo anno. Il totale delle due fasi dà il 40% della popolazione previsto dall'ordinanza.

Nelle 24 milioni di persone sono comprese tutte le categorie indicate, in ordine di priorità, dall'ordinanza: personale dei servizi essenziali (sanitari e socio-sanitari; forze dell'ordine, di pubblica sicurezza e di protezione civile; personale di amministrazioni, enti e società che assicurano i servizi essenziali; donatori di sangue peridici), donne al secondo o al terzo trimestre di gravidanza, persone a rischio di età compresa tra 6 mesi e 65 anni, persone di età compresa tra 6 mesi e 17 anni, persone tra i 18 e 27 anni, non incluse nei precedenti punti.

Per le donne incinte e per le persone tra i 6 ed i 17 anni si attende il 'via libera', a questo punto probabile, del Consiglio superiore di Sanità.

Saranno dunque poco più di 8,5 milioni i primi italiani ad essere vaccinati, quelli cioè che rientrano nella categoria 'servizi essenziali'.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal