17 gennaio 2021
Aggiornato 20:00
Sulla base di un provvedimento del pm della procura del capoluogo pugliese

Bari, perquisite le sedi di 5 partiti di centrosinistra

Inchiesta su appalti nella sanità, una quindicina di indagati

BARI - Le sedi di cinque partiti di centrosinistra sono state perquisite questa mattina a Bari dai carabinieri, sulla base di un provvedimento del pm della procura del capoluogo pugliese Desirèe Digeronimo. L'inchiesta del magistrato, a quanto si apprende da fonti investigative, riguarda un presunto giro di appalti nel settore sanitario, per il quale risultano indagate una quindicina di persone. Le sedi perquisite sono quelle di Pd, Socialisti, Prc, Sinistra e Libertà e lista Emiliano.

LE ACQUISIZIONI - I militari si sarebbero presentati nelle sedi regionali di Pd, Socialisti, Prc, Sinistra e Libertà, e Lista Emiliano. Gli accertamenti disposti dal magistrato, che ha firmato decreti di esibizione di documentazione, riguardano l'ipotesi di illecito finanziamento pubblico ai partiti in riferimento al periodo compreso dal 2005 ad oggi, comprese le ultime elezioni al Comune di Bari.

L'INCHIESTA- Sono una quindicina le persone indagate tra cui l'ex assessore regionale alla Sanità Alberto Tedesco, ora senatore. Le ipotesi di reato sono di associazione per delinquere finalizzata alla corruzione, alla concussione, al falso, alla truffa; per alcuni reati si ipotizza l'aggravante di aver favorito un'associazione mafiosa.