29 marzo 2020
Aggiornato 21:30
Decreto Milleproroghe

Cancellazione norma ecoedifici prova analfabetismo ambientale governo

Lo dichiara il senatore Roberto Della Seta (Pd), capogruppo in Commissione Ambiente, in merito alla cancellazione della norma nel Milleproroghe sugli edifici ecologici

«Ancora una volta il governo Berlusconi dimostra analfabetismo ambientale».
Lo dichiara il senatore Roberto Della Seta (Pd), capogruppo in Commissione Ambiente, in merito alla cancellazione della norma nel Milleproroghe sugli edifici ecologici.

«Mentre in tutto il mondo - prosegue Della Seta - si incentiva l’utilizzo delle fonti rinnovabili, anche come determinante misura anticrisi, l’esecutivo ha tolto, inopinatamente, dal maxi emendamento al Milleproroghe, su cui il Senato ha appena votato la fiducia, la norma introdotta dal governo Prodi per cui tutte le nuove costruzioni, a partire dal primo gennaio 2009 devono essere alimentate, almeno parzialmente, da fonti rinnovabili».

«Il governo italiano persiste con questo atteggiamento miope, arretrato e irragionevole e – sottolinea l’esponente del Pd - non perde occasione per portare avanti una malcelata battaglia contro la difesa ambientale».

«Non è certo questa la strada – conclude Della Seta - per difendere la nostra economia, le nostre imprese, le nostre famiglie e il nostro ambiente».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal