6 aprile 2020
Aggiornato 00:30
Archivio Genchi

Cicchitto: «Sull'archivio Genchi valutiamo la creazione di una commissione d'inchiesta»

Lo ha affermato Fabrizio Cicchitto, presidente dei deputati del PdL, che in una intervista a ’il Giornale’ interviene sul caso Genchi

«Va valutata la creazione di una commissione parlamentare d’inchiesta, con gli stessi poteri dell’autorità giudiziaria. E’ un’ipotesi che metto subito sul tavolo perché quanto e’ emerso mette in evidenza un caso di grandi proporzioni, che non deve essere sfruttato politicamente, ma semmai deve preoccupare sia la maggioranza che l’opposizione poiché ad essere coinvolte sono le istituzioni dello Stato».

Lo ha affermato Fabrizio Cicchitto, presidente dei deputati del PdL, che in una intervista a ’il Giornale’ interviene sul caso Genchi. «Sono stato tra i primi a sollevare questo caso, con un’interrogazione parallela a quella presentata per il Pd da Tenaglia. Avevo avvertito la gravità del caso, confermata dalla risposta del sottosegretario per la Giustizia Giacomo Caliendo, e sollecitai a farsi inviare gli atti da Catanzaro il presidente del Copasir, Francesco Rutelli, che e’ stato d’accordo. Si avvertiva qualcosa di inquietante.

E’ evidente che sulle intercettazioni c’e’ il pericolo da un lato di terribili forzature, e dall’altro che certe cose vengano pubblicate e certe altre no. Elementi che emergono sia da quanto e’ uscito in questi giorni sia da casi precedenti, come per le intercettazioni Telecom o per quelle del caso Unipol, con Fassino, D’Alema e Latorre intercettati, e nessuno della controparte. Non si sa se oltre ai tabulati ci siano anche trascrizioni di intercettazioni. E se esistessero, dove sono? Qualcuno può usarle o averle usate come ricatto? Questo dubbio richiederà ulteriori accertamenti da parte dell’autorità giudiziaria».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal