27 giugno 2017
Aggiornato 17:30
I dati dell’Istat trovano conferma anche dal Fondo antiusura per le famiglie gestito da Adiconsum

Povertà: Adiconsum chiede intervento diretto del Governo

«Detassazione tredicesime, riduzione imposte su beni di necessità e carburanti, controllo prezzi»

Una famiglia su quattro e più di una su dieci vive in Italia sotto la soglia di povertà.
Un fenomeno che non diminuisce da anni e che, ormai, colpisce tutte le classi sociali, ma sempre più gli anziani e le giovani coppie in cerca di lavoro.

Il rischio reale è l’aumento delle famiglie povere già dai prossimi mesi, sia per la crisi economica che sta causando licenziamenti e cassa integrazione, sia per il mancato aumento del reddito reale di pensioni e stipendi, sia per i prezzi che continuano a non scendere.

La gravità della situazione è confermata sia dalle richieste di accesso al Fondo antiusura per le famiglie che Adiconsum gestisce, sia contemporaneamente dalla scarsa capacità di rimborsare il prestito concesso da chi al Fondo si rivolge.

Per Adiconsum è necessario che il Governo intervenga immediatamente a favore dei consumatori, pensionati e lavoratori attraverso:
• la defiscalizzazione delle tredicesime
• la riduzione delle imposte sui beni di prima necessità e sui carburanti,
• il controllo dei prezzi e della speculazione.

Tutto ciò per consentire l’accesso al credito a condizioni favorevoli.

L’intervento del Governo dovrà essere diretto, non finanziando o garantendo imprese e banche, che solo successivamente dovrebbero intervenire a favore dei cittadini. Questi ultimi non avrebbero in questo caso nessun vantaggio immediato e soprattutto certo!