21 ottobre 2021
Aggiornato 22:30
I prezzi al consumo dei prodotti alimentari a luglio sono aumentati del 4,1%

Inflazione, Zaia: «prezzi alle stelle. Lasciateci produrre»

«Solo rimettendo al centro la produzione agricola riusciremo a tenere sotto controllo l’aumento vertiginoso dei prezzi»

«Solo rimettendo al centro la produzione agricola riusciremo a tenere sotto controllo l’aumento vertiginoso dei prezzi. Le famiglie non riescono ad arrivare alla fine del mese, i costi dei prodotti si moltiplicano in maniera esponenziale dai campi alla tavola e, a fronte di tutto questo, gli agricoltori sono sempre più poveri. C’è da fare una valutazione di carattere internazionale».

Così il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Luca Zaia, commenta la stima provvisoria dell'Istat che rivela come prezzi al consumo dei prodotti alimentari a luglio siano aumentati del 4,1% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, con incrementi sostanziali: «Il settore deve essere messo in grado di produrre. Dobbiamo smetterla con i veti e le quote che ci impediscono di essere autonomi». «L’Italia ha tutto – sottolinea il Ministro - il clima, i terreni, le aziende. Abbiamo i prodotti migliori del mondo. Lasciateci produrre. Dobbiamo proteggerci dai paesi che fanno dumping».

Per Zaia il prezzo di stato per il pane «potrebbe essere un'idea». «Non è una novità - ha detto il Ministro - nel senso che il pane comune è ancora qualcosa che dovrebbe esistere, il problema è che dobbiamo fare un ragionamento all'interno delle filiere».