24 giugno 2021
Aggiornato 02:31
digital

La nuova scuola di H-Farm per la formazione innovativa

Un percorso rivolto a docenti, opportunità di alternanza scuola-lavoro per i ragazzi, eventi aperti a tutti

TRENTO - Borse di studio per favorire l’accesso ai percorsi scolastici, progetti di ricerca sulle innovazioni digitali e tecnologiche nella didattica, formazione gratuita per docenti e scuole pubbliche, opportunità di placement e stage per ragazzi, alternanza scuola-lavoro, eventi culturali aperti a tutti. Queste sono solo alcune delle attività pianificate dalla nuova Fondazione HforHuman di H-FARM nata con l’obiettivo di favorire la costruzione e la diffusione di una cultura digitale condivisa.

Facilitando la partecipazione a percorsi di formazione innovativi, di alta qualità e potenziati dal digitale, HforHuman punta a favorire e aumentare l’accesso alla formazione, mettendo a disposizione di privati e istituzioni le competenze generate dall’ecosistema H-FARM. Alla Fondazione spetta il ruolo chiave non solo di interlocutore tra società e tessuto imprenditoriale, ma di vero e proprio mezzo nell’accompagnare i giovani nelle fasi più importanti del loro percorso formativo: dalla scelta dei corsi, al miglioramento delle condizioni di studio, fino al momento dell’inserimento nel mondo del lavoro. «La Fondazione incarna in modo strutturale la vocazione sociale del nostro progetto: da tempo costituiamo il punto di riferimento nell’interpretare il ruolo del digitale e delle tecnologie a supporto delle aziende, ora lo vogliamo diventare anche nel campo della formazione», ha detto Riccardo Donadon, fondatore di H-FARM.

Un ricco calendario di conferenze e workshop, eventi gratuiti e aperti a tutti, arricchisce l’offerta culturale della Fondazione, in grado di porre stimoli di riflessione per capire il mondo della digital trasformation: il prossimo, in programma lunedì 9 aprile ore 17.30 in H-FARM, è la presentazione del libro «Trasformazione digitale e capacità organizzativa: le aziende italiane e la sfida del cambiamento» di Francesco Venier, Professore di Organizzazione Aziendale presso l’Università di Trieste.