25 febbraio 2024
Aggiornato 06:30
social network

Facebook triplica i ricavi, ma potrebbe non crescere più

Crescono i profitti e i ricavi di Facebook che raggiunge quota 1,8 miliardi di utenti. Ruolo fondamentale i video, specie in diretta Live

Marck Zuckerberg
Marck Zuckerberg Foto: Shutterstock

NEW YORK - Non conosce crisi il social network blu che raggiunge quota 1,8 miliardi di utenti. Una popolazione di adepti, ormai assuefatti da Facebook e che, di esso, non possono fare a meno. Il social di Marck Zuckerberg ha chiuso il terzo trimestre dell'anno con un forte aumento dell'utile e dei ricavi, che ha permesso di battere le stime degli analisti. Il più grande social network del mondo ha messo a segno profitti per 2,379 miliardi di dollari, in aumento del 166% rispetto ai 896 milioni dello stesso periodo del 2015. Al netto di voci straordinarie, l'utile per azione è passato a 1,09 dollari da 0,57 dollari, meglio delle stime di 0,97 dollari per azione.

Il valore dei video
Gli utenti attivi su base giornaliera sono stati in media 1,18 miliardi (+17% annuo). Quelli che usano il social network ogni giorno accedendovi da un dispostivo mobile sono aumentati del 22% a 1,09 miliardi. Quelli attivi mensilmente sono arrivati a quota 1,79 miliardi (+16%); quelli che lo sono ogni mese ma usando smartphone e tablet sono stati 1,66 miliardi (+20%). Numeri da capogiro sui quali è possibile fare delle considerazioni che segnano i trend attuali e futuri. Prima di tutto i video, tanto che Marck ha presentato i dati relativi al trimestre non con la solita cartolina, ma proprio con un prodotto multimediale. Già, perché da maggio, il numero di chi trasmette con le dirette Live è praticamente quadruplicato, per non parlare dell’inarrestabile corsa al video selfie che non conosce crisi. Perché un video di un minuto ha la stessa efficacia comunicativa di circa 1,8 milioni di parole (Forrester Research). E perché Cisco stima che entro il 2019 la rete sarà attraversata da circa un milione di minuti di contenuti video al secondo, il 79% del traffico dati globale.

I ricavi di Facebook
Nei tre mesi chiusi il 30 settembre, i ricavi sono stati pari a 7,01 miliardi, in aumento del 56% dai 4,5 miliardi dello stesso periodo dell'anno scorso. Le attese del mercato erano per 6,92 miliardi. A fare da traino sono stati gli introiti da pubblicità, cresciuti del 59% a 6,816 miliardi. «Abbiamo avuto un altro buon trimestre - afferma in una nota Mark Zuckerberg, fondatore e amministratore delegato di Facebook -. Stiamo facendo progressi mettendo i video al primo posto attraverso le nostre app».

Raggiunto il limite massimo?
Secondo Dave Werner, Cfo di Facebook, però, siamo di fronte al massimo della crescita, avendo raggiunto il limite massimo di inserzioni da mostrare agli utenti, senza rovinare la loro esperienza sul social. Da una parte la massimizzzione dei profitti, dall’altra, la consapevolezza che non si potrà semplicemente aumentare il volume degli affari come fatto finora. Il social vive grazie alla pubblicità e il raggiungimento di un limite fisiologico invalicabile può spaventare gli investitori anche se gli 1,8 miliardi di utenti unici mensili rappresentano pur sempre il più grande mercato di riferimento mobile.