2 dicembre 2020
Aggiornato 07:00
con startup andela

Perché Zuckerberg investe 24 milioni in sviluppatori software in Africa

La startup si chiama Andela e si occupa di formare sviluppatori di software in Africa. Il progetto prevede di creare 10mila sviluppatori africani nei prossimi 10 anni. Zuckerberg vuole dare opportunità laddove non esistono

NEW YORK - SE anche Mark Zuckerberg ha deciso di investire nello sviluppo di professionisti che abbiano elevate competenze nello sviluppo del software ci sarà un perché. E ci sarà un perché anche se decide di indirizzare ben 24 milioni di dollari ad Andela, una stratup newyorchese il cui scopo è quello di formare sviluppatori di software in Africa ed esattamente a Lagos, in Nigeria e a Nairobi, in Kenya. Come scrive il Wall Street Journal, l'investimento è stato effettuato dalla Chan Zuckerberg Initiative, la società da 48 miliardi di dollari creata l'anno scorso dal fondatore e amministratore delegato di Facebook e da sua moglie Priscilla Chan.

Creare sviluppatori di software in Africa
"Viviamo in un mondo in cui il talento è distribuito uniformemente, ma le opportunità non lo sono - ha dichiarato Zuckerberg in una nota con cui ha commentato l'investimento -. La missione di Andela è quella di chiudere questa lacuna». Lo scopo di Andela, come sottolineato da Jeremy Johnson, suo amministratore delegato, è quello di formare 100.000 sviluppatori in Africa nei prossimi 10 anni. Secondo lo stesso Johnson il futuro di questo mestiere è proprio in Africa dove il 60% della popolazione è sotto i 25 anni, la maggior parte dei quali non ha lavoro. L’obiettivo è proprio quello di portare la conoscenza digitale in quei Paesi dove non mancano i talenti, ma sicuramente mancano le opportunità di crescita. Il progetto vuole, in questo modo, eliminare il gap tra i Paesi digitalizzati e quelli che lo sono meno. Del resto, la possibilità di accedere a Internet e alla tecnologica, costituisce, di fatto, il più ampio accesso alla conoscenza.

Pagati per studiare web e sviluppo software
Uno dei fiori all'occhiello di questa startup è Andela fellowship, programma della durata di quattro anni in cui i partecipanti vengono pagati per studiare il web e lo sviluppo di software per dispositivi mobili. A distanza di pochi mesi gli stessi partecipanti vengono assunti da aziende del settore che contattano Andela per compensare ciò che Jeremy Johnson ha definito "una carenza di ingegneri negli Stati Uniti». Per ora è stato accettato l'1% delle 40.000 domande arrivate alla startup.

Anche Google Venture
Oltre alla Chan Zuckerberg Inititative (che è una società privata che può generare profitti), in questo round di raccolta fondi ha investito anche Gv (prima Google Ventures), il braccio di Alphabet che si occupa di investimenti in capitale di rischio (venture capital). Gv finanzia generalmente imprese tecnologiche in fase di crescita con un occhio di riguardo verso quelle che coniugano internet, software e hardware all'assistenza sanitaria, al trasporto, o all'agricoltura.