21 novembre 2019
Aggiornato 00:00
green economy

Il bus mobile che trasporta cibi freschi alle comunità povere

Si stima infatti che nei vicini Stati Uniti una delle cause dell’ormai dilagante obesità sia proprio la difficoltà di molti cittadini ad accedere a cibi che non siano dannosi per la salute in quartieri che abbondano di fast food ma mancano di negozi di cibi freschi

TORONTO - Un bus che si sposta per la città distribuendo cibo sano e di qualità a tutte quelle comunità che non possono spostarsi dalla loro zona e che, a causa di problemi economici, non hanno accesso ai market più riforniti. Succede a Toronto dove un autobus pubblico è stato totalmente riconvertito a favore delle comunità più disagiate del luogo.

Il bus mobile che trasporta verdura e frutta fresca
Si chiama Mobile Good Food Market ed è stato donato alla comunità locale dalla stessa Commissione cittadina dei trasporti pubblici. Ideata da FoodShare, un’organizzazione no profit che si occupa di educare a un’alimentazione corretta, ha l’obiettivo di migliorare la salute di molti cittadini. Uno studio di architetti si è preso la briga di togliere i sedili e di trasformare la struttura in un vero e proprio supermercato ambulante in grado di raggiungere le zone periferiche della città o comunque quelle in cui vivono le comunità più disadattate per rifornirle di quei beni freschi di prima necessità. Il bus si sposta per la metropoli due volte alla settimana, selezionando i quartieri più poveri, offrendo ortaggi e frutta di primissima qualità.

Senza cibi freschi aumenta l’obesità
L’obiettivo del Mobile Good Food Market è quello di garantire una buona alimentazione anche a tutte quelle comunità che si trovano in periferie difficili e pericolose. In queste zone è spesso difficile spostarsi e ci si accontenta quindi di cibi scadenti e di pessima qualità. Dato che determina un’incremento delle cattive condizioni di salute della comunità stessa. Si stima infatti che nei vicini Stati Uniti una delle cause dell’ormai dilagante obesità sia proprio la difficoltà di molti cittadini ad accedere a cibi che non siano dannosi per la salute in quartieri che abbondano di fast food ma mancano di negozi di cibi freschi.