29 gennaio 2020
Aggiornato 10:30
brusco calo delle pubblicazioni

Facebook, svelata per sbaglio un'app segreta

La nuova app di Facebook potrebbe prevedere una nuova barra per gli stati e un'interfaccia più colorata con la possibilità di pubblicare musica. Sarà per contrastare un eventuale declino?

ROMA - Non bastavano gli aggiornamenti a cadenza sempre più ravvicinata, le nuove emoticon, la diretta Facebook: c'è un social network blu segreto oltre quello che conosciamo, una versione privata, svelata per sbaglio da Mark Zuckerberg proprio durante un video pubblicato dallo stesso CEO per mostrare al mondo la nuova funzione di Facebook Live.

Svelato nuovo Facebook
Ed ecco un'interfaccia utente completamente rivoluzionata, con funzioni che forse mai ci aspetteremo da quello che è diventato ormai, più che un social network, un modo di comunicare, un fenomeno sociale di una portata mostruosa. Pochi minuti per svelare accidentalmente una nuova versione di Facebook, almeno per smartphone per ora - ammette Mark - ancora in fase di test. Ma cosa ci dobbiamo attendere da questo social network e dalla creatività degli sviluppatori?

Nuova barra per gli stati
La prima novità è proprio lì, sulla barra di pubblicazione degli stati. Dopo le nuove emoji e il tasto per i video streaming il futuro potrebbe essere rappresentato da un menù a tendina con l'elenco di tutti i contenuti che è possibile pubblicare sul social network. Ed è così che si scopre che tra i progetti di Mark Zuckerberg e team c'è quello di dare all'utente la possibilità di pubblicare slideshow, condividere gif e, soprattutto di pubblicare musica. L'indiscrezione non è nuova, in effetti, dato che il sito The Verge aveva già ipotizzato una funzione di questo tipo. Il blog, di fatto, aveva parlato di possibili contatti tra Facebook e aziende come Sony Music Entertainment, Universal Music Group e Warner Music Group che lasciavano presupporre il fatto che Mark e il suo team fossero interessati a stringere con essi eventuali accordi.

Interfaccia più colorata
Le novità potrebbero anche riguardare la grafica con un'app gialla anziché blu. E poi un'interfaccia decisamente più dinamica e colorata: un'icona azzurra associata alla pubblicazione degli stati personali, una verde per postare foto e video, un'altra gialla per la condivisione di emozioni o sentimenti, l'arancione per lo slideshow, rosso per la diretta video, giallo chiaro per le gif, viola per la musica e il rosa per condividere la propria posizione georeferenziata.

Facebook è in declino?
Insomma un modo per innovare l'innovazione, anche alla luce dei dati più recenti riportati da The information, secondo cui sempre meno persone scriverebbero i loro dati personali su Facebook (21% in meno rispetto allo scorso anno). Stando a quanto emerge dal report oltre il 60% degli utenti di Facebook pubblica meno di un contenuto per ogni settimana, mentre quasi il 40% ne pubblica in media ben 5. Seppur modesto il declino del social network blu potrebbe essere determinato dalla presenza sempre più costante di competitor più settoriali, più incentrati sull'utente e sui quali l'utente può avere maggior rilievo, considerando il fatto che su Facebook oramai i contenuti sono di ogni genere e specie.