30 settembre 2020
Aggiornato 21:30
vita social

WhatsApp, alcune regole per sopravvivere ai gruppi

I gruppi di WhatsApp, per quanto divententi, possono trasformarsi in veri e propri incubi. Ecco come sopravvivere in alcune semplici mosse

ROMA - Il telefono vibra continuamente. Pensate che possa trattarsi del messaggio del vostro amato o di un’importante comunicazione di lavoro che aspettavate da tempo. Invece no, sono le notifiche di WhatsApp, in particolare dei gruppi di WhatsApp. Ne avete per tutti i gusti: un gruppo per il lavoro, uno per la famiglia, uno per gli amici e uno della palestra. Insomma, un vero e proprio incubo. Eppure non è così difficile uscirne. Ecco alcune idee che potranno ritornavi utili per non uscire fuori di testa.

Elimina le notifiche
Le conversazioni di WhatsApp possono essere silenziate. L’impostazione permette di zittire le notifiche per 8 ore, una settimana o un anno. Insomma, potrete notare i messaggi del gruppo solo ed esclusivamente quando decidete voi. Basta cliccare in alto sul nome del gruppo e scegliere «Silenzia audio». Ovviamente è anche possibile tornare indietro con lo stesso procedimento, ma selezionando «Attiva audio».

Addio a tutte le notifiche
Soluzione drastica: assegnare a ogni tipo di chat - individuale o di gruppo - un suono diverso e un tipo di notifica ad hoc. E’ sufficiente andare su Impostazioni > Notifiche. E’ possibile disattivare del tutto quelle inerenti ai gruppi, soluzione che varrà anche per tutte le chat future. Anche in questo caso è possibile fare dietro front in qualsiasi momento.

Niente monosillabi
Non spezzettate le frasi in tanti messaggi, basta una frase unica per esprimere un concetto altrimenti rischierete di mandare in pappa il cervello dei vostri partecipanti al gruppo. Un invio in meno e un messaggio più lungo in più.

Attenti al traffico
Bandite video e foto sui gruppi di WhatsApp. Riceverne in grandi quantità, infatti, rischia di farci consumare il traffico dati senza nemmeno accorgercene. Per evitare di superare il limite dei giga disponibili sul proprio smartphone è sufficiente andare su Impostazioni > Chat > Scarica media automaticamente. Lì si può scegliere quali contenuti scaricare connessi alla rete mobile e quali, invece, sarà necessario confermare.

Backup e trasferimento
Per chi non vuole perdere neppure un messaggio delle proprie chat WhatsApp ha un sistema di salvataggio automatico e conserva tutte le conversazioni per qualsiasi evenienza. Anche se si cambia telefono. Android tiene i file generati in automatico nella cartella WhatsApp > Database. Su iPhone le conversazioni vengono salvate in automatico su iCloud e il ripristino si fa direttamente da Impostazioni Chat sull’opzione Backup iCloud.