21 novembre 2019
Aggiornato 17:00
conversazioni sociali

WhatsApp, pensi di essere tradito? Ora una funzione ti permette di scoprirlo

Nel concreto la funzione è nata come congegno per controllare con quale amico si passa più tempo a conversare. Se utilizzata sul telefono del partner potrebbe dirci molte più cose di lui

ROMA - Quante volte ci è capitato di vedere il nostro compagno nascondere il cellulare sotto le coperte o cancellare i messaggi di qualche amico troppo «intimo»? Con i mezzi di comunicazione odierni e la facilità data dai social network, se il nostro partner fa qualcosa di poco corretto è, tuttavia, più semplice scoprirlo rispetto a un tempo. E da oggi una nuova funzione di WhatsApp lo rende ancora più semplice.

La funzione di WhatsApp
La metodologia è disponibile solo per iOS 9, ma sicuramente nei prossimi giorni arriverà a un aggiornamento che darà la possibilità anche ai dispositivi Windows Mobile e Android di usufruire di questa applicazione. Nel concreto la metodologia è nata come congegno per controllare con quale amico si passa più tempo a conversare. Va da sé che se una tale finalità viene adoperata sul dispositivo del proprio partner, ci permette di comprendere chi sia il suo contatto «whatsuppiano» preferito. Da lì al tradimento ce ne passa, ma potrebbe essere un buon modo per cominciare a farsi le domande giuste.

Come funziona l’app
Questa funzione non sempre è uguale tra i vari sistemi di iOS, ma è sufficiente fare un’analisi accurata dello smartphone, facendo attenzione a non essere scoperti. Per giungere alla voce è necessario andare nelle impostazioni dell’applicazione e scollare tra le varie voci. Selezionare «Account»: in questa sezione di WhatsApp troveremo «Utilizzo archivio»: al suo interno potremo trovare le conversazioni con i vari contatti più ricche di messaggi scambiati (in ambo le direzioni) e scoprire con chi il nostro partner ama massaggiare di più. Niente panico, potrebbe essere solo un amico/a!