23 aprile 2024
Aggiornato 12:30
Il servizio di streaming musicale di Cupertino è realtà

Beats 1, ecco la prima radio di Apple Music

Ad inaugurare formalmente le trasmissioni è stato Zane Lowe, dj neozelandese famoso per la conduzione di programmi radiofonici e televisivi su Bbc Radio 1 e Mtv. La prima canzone scelta da Lowe non è stata una hit planetaria, bensì la canzone «City», della band indie-punk di Manchester Spring King.

NEW YORK - Apple Music, il servizio di streaming musicale di Cupertino, è finalmente realtà. Con il rilascio del nuovo sistema operativo, iOS 8.4, è infatti disponibile sui dispositivi della Mela il servizio che consentirà di ascoltare musica senza limite pagando un canone mensile.
Come riporta Yahoo News, il servizio ha preso il via con il lancio di Beats 1, una stazione radio internazionale creata in collaborazione con alcuni dj dal profilo internazionale, che trasmetterà in diretta in oltre 100 Paesi, 24 ore al giorno. La diretta, partita intorno alle 10 del mattino ora di Los Angeles, è stata aperta con la musica di Brian Eno.

Ad inaugurare formalmente le trasmissioni è stato, un'ora più tardi, Zane Lowe, dj neozelandese famoso per la conduzione di programmi radiofonici e televisivi su Bbc Radio 1 e Mtv. La prima canzone scelta da Lowe non è stata una hit planetaria, bensì la canzone «City», della band indie-punk di Manchester Spring King.

Lowe ha dichiarato in diretta che ha discusso per mesi con Apple della canzone che avrebbe aperto il servizio e alla fine quella degli Spring King è sembrata la più appropriata. Il dj ha così lanciato il pezzo dichiarando che «con poca o nessuna fanfara, la loro crescita è proprio il tipo di storia di cui abbiamo bisogno».

«Non si tratta di ostentazione, ma di qualità e coerenza. Siamo Beats 1, siamo in tutto il mondo e da ora in poi ci saremo sempre», ha concluso il dj. La playlist è poi proseguita con il brano «Dreams» di Beck, acclamato dalla critica come artista alternativo e vincitore a febbraio del Grammy per l'album dell'anno.

Apple Music, gratuito per i primi tre mesi, sarà poi accessibile al costo di 9,99 dollari al mese o 14,99 per un abbonamento formato famiglia. Garantisce l'accesso a oltre 30 milioni di brani; è utilizzabile il supporto di Siri, l'assistente vocale di Apple, a cui si potrà chiedere di riprodurre una determinata traccia in classifica in un determinato momento storico.