8 dicembre 2019
Aggiornato 13:30
Podio tutto italiano: seconda Snam, terza Telecom

ENI medaglia d’oro nella classifica Webranking Europe 500

Il sito del Cane a sei zampe svetta per il secondo anno consecutivo nella ricerca condotta da Comprend, in collaborazione con Lundquist, che valuta la qualità della comunicazione corporate online delle maggiori 500 società quotate europee per capitalizzazione (incluse in FT Europe 500).

ROMA – Come nel 2014 Eni svetta nella classifica Webranking Europe 500, la ricerca condotta da Comprend, in collaborazione con Lundquist, che valuta la qualità della comunicazione corporate online delle maggiori 500 società quotate europee per capitalizzazione (incluse in FT Europe 500). Quest’anno l’azienda del Cane a sei zampe si è aggiudicata 87 punti su 100 guadagnandosi il primo posto, seguita da Snam e da Telecom Italia. Le società italiane comprese nella ricerca sono in tutto 29.

UNO STRESS TEST DELLE CAPACITÀ DI COMUNICAZIONE - La ricerca Webranking misura i fondamentali della comunicazione corporate e finanziaria e l’apertura al dialogo sui canali digitali. Le società che superano lo stress test dimostrano di saper gestire la propria reputazione sui canali digitali creando un rapporto privilegiato con i propri stakeholder, facilitando l'accesso ai mercati dei capitali, attirando i migliori talenti e creando le condizioni per gestire al meglio le eventuali crisi di reputazione. I criteri della ricerca vengono aggiornati ogni anno sulla base dei questionari inviati a giornalisti finanziari ed investitori. La ricerca quest’anno è composta da 100 criteri organizzati in 10 sezioni per un punteggio massimo di 100 punti. «L’indagine funziona come uno stress test e valuta la capacità delle aziende di gestire la comunicazione corporate online e il dialogo sui canali digitali, basandosi sulle reali necessità degli stakeholder» ha detto Joakim Lundquist, fondatore di Lundquist. «Fallire lo stress test significa lasciare il mercato disinformato e rinunciare alla possibilità di gestire la propria reputazione, elemento invece rilevante soprattutto in tempi di forte trasformazione», ha concluso.

ITALIA IN QUARTA POSIZIONE - Le aziende italiane si distinguono per buone capacità comunicative, visto che il 41 per cento ha superato lo stress test. Nella top twenty troviamo altre due aziende del Belpaese, Pirelli (16esima) e Terna (18esima). Aggregando i dati a livello Paese, lo Stato con le aziende più in grado di gestire la comunicazione corporate online è la Finlandia, seguita dalla Svezia, dalla Germania e dall’Italia, in quarta posizione.