20 luglio 2019
Aggiornato 07:30
Video

Francia, arrivati a Parigi 59 migranti dell'Aquarius | VIDEO

Partiti da Malta, saranno accolti in diversi centri francesi. Ecco il loro tremendo racconto

PARIGI - Cinquantanove migranti che erano a bordo dell'Aquarius sono sbarcati all'aeroporto Charles de Gaulle di Parigi dopo un volo charter da Malta. Stanchi ma sereni, i rifugiati, tra cui dodici donne e cinque bambini, sono stati accolti in Francia. «Oggi arrivano qui dopo che sono state sbarcate dall'Aquarius a Malta. Questa è la quinta operazione di ricollocamento di richiedenti asilo. La Francia è il primo Paese a farsi carico nel quadro delle ripartizioni di questi richiedenti asilo che sono arrivati in Spagna e a Malta», ha spiegato Didier Loschi, direttore generale dell'Ufficio francese dell'immigrazione e dell'integrazione.

Uno zaino rosso come unico bagaglio
Arrivati a Roissy con uno zaino rosso come unico bagaglio, i migranti sono partiti con dei bus verso la loro destinazione d'accoglienza francese, alcuni in Borgogna, altri in France Comté e nel Gran Est. Tra di loro ci sono 16 sudanesi, 25 eritrei, 10 somali, oltre a persone provenienti da Costa d'Avorio, Camerun e Nigeria.

Il racconto dei migranti
Josiane è arrivata dal Camerun: «Sto provando delle emozioni incredibili. Non posso credere di essere proprio io, qui, con tutta questa gente, questa accoglienza. Mi sento di nuovo un essere umano. sono stata un anno in una prigione in Libia». «L'Aquarius è arrivata in nostro soccorso quando avevamo davvero bisogno, Quando avevamo perso la speranza, dopo tre giorni senza acqua né cibo, senza che nessuno volesse salvarci», ha raccontato un nigeriano. Il quale, a domanda su quale futuro si aspetti, ha risposto: «Al momento mi basta di essere qui. Voglio andare a scuola e poi lavorare. Non voglio dipendere da qualcuno, voglio lavorare e andare a scuola».