24 febbraio 2024
Aggiornato 01:00
«Inizieremo la costruzione di un bellissimo muro»

Il programma di Trump: via Obamacare e clandestini, piano infrastrutturale da 1.000 miliardi di dollari

Il Presidente degli Stati Uniti ha pronunciato il suo discorso davanti al Congresso riunito: «Un nuovo capitolo di grandezza americana sta iniziando, un nuovo orgoglio nazionale sta crescendo, sta aumentando l'ottimismo che permette ai sogni impossibili di essere realizzabili»

WASHINGTON - Più pacato, con toni istituzionali e senza improvvisare neanche una parola, il Presidente degli Stati Uniti ha pronunciato il suo discorso programmatico davanti al Congresso riunito.

"Un nuovo capitolo di grandezza americana sta iniziando"
Capitol Hill Donald Trump ha descritto la sua agenda ambiziosa e ha chiesto a democratici e repubblicani di "unire le forze" per il bene del Paese e ha parlato di un'America che è forte, orgogliosa, e libera. Nel suo discorso, ricco di nazionalismo e protezionismo, si è rivolto anche a tutte le nazioni del mondo, amiche e non" e chiamando in causa gli alleati ha detto: "l'America è di nuovo pronta a fare da guida». "Un nuovo capitolo di grandezza americana sta iniziando, un nuovo orgoglio nazionale sta crescendo, sta aumentando l'ottimismo che permette ai sogni impossibili di essere realizzabili». Ha detto 45esimo presidente americano che ha bisogno del Parlamento per attuare i suoi piani.

"Inizieremo la costruzione di un bellissimo muro"
Trump ha usato toni sicuramente più ottimisti e rassicuranti di quelli cupi che avevano caratterizzato il suo discorso d'inaugurazione dove aveva parlato di una "carneficina" ma ha ribadito i punti del suo programma. L'abrograzione e la sostituzione di una riforma sanitaria che secondo lui è un disastro; il lancio di un piano infrastrutturale da 1.000 miliardi di dollari; l'aumento della spesa militare e l'approvazione di un budget federale che da qui alla sua forma finale verrà pesantemente riscritto per accontentare più o meno tutti. Uno dei punti centrali e stata la riforma dell'immigrazione. "Bisogna passare da un sistema basato, come l'attuale, su "bassa manovalanza a un sistema meritocratico e questo porterà molti benefici" ha detto Trump. "Dobbiamo ripristinare l'integrità dei nostri confini per questo presto inizieremo la costruzione di un bellissimo muro lungo il confine meridionale" ha aggiumto. Dopo questo discorso, durato un'ora circa, Trump dovrà davvero dimostrare di essere un uomo dei fatti. Il presidente ha chiesto l'unità ma il paese sembra decisamente diviso.