20 ottobre 2019
Aggiornato 18:00
L'ultima conferenza stampa alla Casa Bianca

L'ultima conferenza stampa di Obama, con un messaggio a Trump

Nella sua ultima conferenza stampa alla Casa Bianca, Barack Obama ha salutato i giornalisti, augurando loro buona fortuna e ha auspicato che la stampa continui a fare il suo mestiere, perché la democrazia ne ha bisogno

WASHINGTON - Barack Obama ha salutato i giornalisti americani augurando loro «buona fortuna», auspicando che la stampa continui a fare il suo lavoro senza interferenze perché «la democrazia ne ha bisogno» e lanciando un monito a Trump: il lavoro che lo aspetta «è talmente grande che non lo si può fare da soli». Nella sua ultima conferenza stampa alla Casa Bianca, a 24 ore dall'insediamento di Donald Trump, ha affrontato i temi più attuali di queste ultime settimane di amministrazione, a partire dalla politica estera.

Russia e Medioriente
«Io penso che sia nell'interesse dell'America e del mondo avere un rapporto costruttivo con la Russia, questo è stato il mio approccio», ha detto, esprimendo poi grande preoccupazione per la situazione in Medioriente. «E' ovviamente una situazione molto volatile. Quello che abbiamo visto in passato è che se ci sono mosse unilaterali su questioni fondamentali e delicate per entrambe le parti in causa, può essere esplosivo».

Chelsea Manning
Sul fronte interno ha parlato della decisione di ridurre la pena a Chelsea Manning, che passò informazioni riservate a Wikileaks, dicendo che le era stata comminata una pena «sproporzionata».

Futuro
Sul futuro non si è sbilanciato, «voglio scrivere, trascorrere tempo prezioso con le mie figlie» ha detto, ma lasciando intendere che su alcuni temi non ha alcuna intenzione di stare zitto. Tornerò a parlare, ha ribadito, se «i valori fondamentali» americani saranno messi in gioco.

Rapporti con Trump
Ad ogni modo, Obama ha fatto sapere che l'incontro con Trump è stato «cordiale»: "I colloqui con Trump sono stati cordiali. Ho offerto lui i miei migliori consigli. Credo che arriverà alle stesse conclusioni a cui sono arrivato io quando ero qui, ma è importante ora che Trump continui a seguire le sue idee». Lo ha detto Barack Obama nella sua ultima conferenza stampa da presidente degli Stati Uniti. Obama non ha voluto essere polemico sulla questione ricordando solo che alcune delle idee di Trump «sono forgiate dai suoi consiglieri».