23 giugno 2017
Aggiornato 07:00
Ucciso anche un italiano: Daniel Pessina

Sparatoria in Messico in cui ha perso la vita anche un italiano, il racconto shock dei testimoni

Un uomo è entrato in un locale forzando il blocco di sicurezza e ha sparato 10 colpi d'arma da fuoco in rapida successione. Gli inquirenti pensano a un regolamento di conti tra spacciatori della zona

PLAYA DEL CARMEN - "Stavano sparando, è stato orribile, orribile... perché eravamo tutti molto spaventati. Davvero non so come io stesso sia riuscito a uscire da quell'inferno». Parlano i primi testimoni poche ore dopo la sparatoria nella discoteca Blue Parrot di Playa del Carmen, in Messico, che ha causato la morte di 5 persone tra cui un turista italiano, come ha confermato la stessa Farnesina.

Un uomo ha forzato la sicurezza e ha sparato 10 colpi
Con le prime luci del sole, la polizia sta cercando di capire cosa sia effettivamente successo nel locale dove un uomo è entrato forzando il blocco di sicurezza e ha sparato 10 colpi d'arma da fuoco in rapida successione. Per ora sembrerebbe esclusa la pista terroristica; gli inquirenti pensano a un regolamento di conti tra spacciatori della zona.

I racconti shock
"E' triste - dice questo turista norvegese - eravamo lì per una festa. Le persone non meritano una fine come questa. Magari uno che ama la musica elettronica sogna di morire mentre la ascolta, ma non in questo modo». "Ho sentito gli spari - aggiunge questo giovane belga - le persone hanno iniziato a correre ovunque, è stato drammatico. La gente urlava e piangeva correndo come pazzi». Le altre 4 vittime della sparatoria sono un colombiano, due canadesi e una donna, travolta dalla folla in fuga, di cui non è stata fornita la nazionalità. Tre appartenevano alla sicurezza del locale. Quindici i feriti, di cui 8 in gravi condizioni. La Farnesina e l'ambasciata d'Italia a Città del Messico, che lavora in stretto raccordo con le autorità locali, sono già in contatto con i familiari dell'italiano deceduto per assicurare loro ogni possibile assistenza in questo difficile momento.