16 dicembre 2019
Aggiornato 03:30
China Daily: pronti a dura battaglia con la nuova amministrazione

Usa-Cina, Pechino «minaccia» Trump: lascia stare Taiwan o ci leviamo i guanti

Pechino ha minacciato di ricorrere alle maniere forti se il presidente eletto continuerà a sfidare la politica cinese su Taiwan e l'esistenza di una sola Cina

PECHINO - Sale la tensione tra la Cina e la nuova amministrazione statunitense di Donald Trump. Pechino ha minacciato di ricorrere alle maniere forti se il presidente eletto continuerà a sfidare la politica cinese su Taiwan e l'esistenza di una «sola Cina». Un editoriale del China Daily, quotidiano cinesein lingua inglese, lancia un chiaro avvertimento: «Ci leveremo i guanti». Più avanti si legge che le autorità cinesi devono prepararsi a una dura battaglia con Trump che il 20 gennaio si prossimo insedierà alla Casa bianca.

Leggi anche «Trump contro la Cina su Taiwan? No, l'obiettivo è estromettere Pechino dal Wto»

Vaso di Pandora potenzialmente letale
Al nuovo presidente statunitense difficilmente sarà concesso il beneficio del dubbio una seconda volta, prosegue il quotidiano, perché la questione di Taiwan è «un vaso di Pandora potenzialmente letale». Concetti che ribadiscono la posizione già espressa dal portavoce del ministero degli Esteri cinese Lu Kang secondo cui il principio di una sola Cina non è negoziabile. «C'è una sola Cina nel mondo, Taiwan è una regione inalienabile della Cina e il governo della Repubblica popolare cinese è l'unico legittimo governo che rappresenti la Cina», aveva sottolineato Lu Kang.