31 marzo 2020
Aggiornato 08:30
Presidenziali 2016

Elezioni Usa, la Clinton sembra in vantaggio, ma...

Due settimane dall'Election Day che deciderà la corsa alla Casa bianca. Da tempo, si registra un leitmotiv ricorrente per una serie di sondaggi tutti estremamente negativi per Donald Trump ma gli ultimi dati parlano dei due candidati appaiati

https://adv.diariodelweb.it/video/askanews/2016/10/20161025_video_10312066.mp4

WASHINGTON - A due settimane dall'Election Day che deciderà la corsa alla Casa bianca, la campagna elettorale statunitense appare sempre più surreale. Mentre il mondo affronta crisi drammatiche a livello economico, di sicurezza, sul fronte ambientale e su quello delle migrazioni, il dibattito sembra concentrarsi solo sul tema delle molestie sessuali, vere o contestate, con buona pace di tutti. Drammatici venti di guerra con la Russia, la sfida dell'Isis, la riconquista di Mosul, i livelli record di Co2, la grande recessione economica, sembrano temi spariti dal confronto. Il che appare, perlomeno, curioso.

Ora l'ultima grande questione sembra riguardare i sondaggi. Da settimane, si registra un leitmotiv ricorrente per una serie di sondaggi tutti estremamente negativi per Donald Trump, il candidato repubblicano alle presidenziali statunitensi. Che non perde occasione per denunciare i media di pubblicizzare dati fasulli creati, a suo parere, per favorire la rivale democratica Hillary Clinton. Oggi una notizia in controtendenza sembra dargli, in qualche modo, ragione. Secondo l'ultima rilevazione di Investor's Business Daily/TechnoMetrica Market Intelligence Tracking Poll, una volta definito il sondaggio più accurato per le elezioni del 2012 da Nate Silver, uno dei sondaggisti più conosciuti degli Stati Uniti, Donald e Hillary sarebbero invece appaiati, dividendosi il 41% delle intenzioni di voto.

(Immagini Afp)

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal