19 luglio 2019
Aggiornato 16:30
Francia

Gilet gialli atto XII: scontri a Parigi e Bordeaux

Secondo il ministero, 58.600 persone hanno manifestato nel Paese, contro le 69mila della settimana precedente; cifre ufficiali regolarmente contestate dai «gilet gialli»

Video Euronews

PARIGI - In piena polemica sugli Lbd (Lanceur de balle de defense, i lanciarazzi), diverse decine di migliaia di «gilet gialli» hanno sfilato in tutta la Francia per denunciare le violenze della polizia, durante un atto 12 di nuovo contraddistinto da scontri, soprattutto a Parigi e Bordeaux. Secondo il ministero, 58.600 persone hanno manifestato nel Paese, contro le 69mila della settimana precedente; cifre ufficiali regolarmente contestate dai «gilet gialli». All'indomani della decisione del Consiglio di stato di mantenere l'uso degli Lbd durante le manifestazioni, un «grande corteo per i feriti» è partito verso mezzogiorno a Parigi, due mesi e mezzo dopo l'inizio dell'inedito movimento di contestazione.

Partite dal dodicesimo arrondissement, diverse migliaia di persone hanno inizialmente manifestato nella calma a place de la Republique, chiedendo di vietare gli Lbd: 13.800 persone hanno partecipato al corteo, secondo la società Occurence. Secondo la prefettura erano 10.500.

Il corteo, dedicato alle vittime delle violenze di polizia, ha riservato un'accoglienza da rockstar al «gilet giallo» Jerome Rodrigues, gravemente ferito all'occhio destro. «Queste sono ferite che mutilano, che distruggono vite mentre noi siamo pacifisti», ha affermato Antonio, uno degli organizzatori del corteo, a sua volta ferito da una granata. I primi incidenti sono scoppiati a fine pomeriggio all'estremità di place de la Republique, dove le forze dell'ordine hanno iniziato a fare uso di lacrimogeni e idranti per tenere a distanza manifestanti che lanciavano oggetti.

I tafferugli sono proseguiti nella piazza, sotto una nuvola spessa provocata dai lacrimogeni. Secondo la polizia 33 manifestanti sono stati arrestati nella capitale e 21, secondo la procura di Parigi, sono in custodia cautelare. Uno è stato caricato dai pompieri dopo essere stato raggiunto al volto da un colpo di Lbd.

Altro luogo simbolo della mobilitazione, Bordeaux è stata di nuovo teatro di incidenti a fine manifestazioni, con 17 persone fermate. Nella zona ovest, due agenti sono stati feriti a Nantes, nel corso di una manifestazione macchiata da incidenti. Un altro poliziotto è stato ferito e quattro persone sono state arrestate a Morlaix. Scontri tra forze dell'ordine e gilet gialli sono inoltre scoppiati nell'Est, in particolare a Strasburgo e Nancy, e sedici persone nel complesso sono state arrestate.

«Anche se dobbiamo lamentare meno incidenti, condanno con fermezza le degenerazioni e le violenze che sono state commesse», ha scritto su Twitter in serata il ministro degli Interni francese Christophe Castaner. Chiamato in causa da una richiesta di interdizione degli Lbd, il Consiglio di Stato reputa che il rischio di violenze renda «necessario permettere alle forze dell'ordine» di potervi ricorrere. Castaner aveva all'epoca riconosciuto che quest'arma poteva ferire, ma ne aveva difeso l'utilizzo di fronte ai facinorosi.