20 settembre 2020
Aggiornato 00:30
Dazi

Usa, Trump pronto a imporre dazi per 60 miliardi alla Cina

La misura ventilata prende di mira 100 prodotti, sostengono fonti della Casa Bianca

NEW YORK - Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, si sta preparando a imporre un pacchetto da 60 miliardi di dollari in dazi contro Pechino, continuando con la sua politica di attacco nei confronti della Cina che, secondo lui, sarà così punita per la violazione delle proprietà intellettuali americane e creerà più posti di lavoro negli Stati Uniti. Il pacchetto di dazi, che Trump intende svelare entro venerdì, è stato confermato al Washington Post da quattro funzionari dell'amministrazione Trump.

30 mld non bastavano
I consiglieri del presidente Usa gli avevano presentato un pacchetto di provvedimenti da 30 miliardi di dollari, applicabile a una serie di prodotti cinesi. Trump ha ordinato loro di raddoppiare la portata dei dazi. Il pacchetto potrebbe essere applicato a più di cento prodotti, che Trump sostiene sono stati creati utilizzando i segreti commerciali che i cinesi hanno rubato alle aziende statunitensi o hanno costretto le aziende a consegnare loro in cambio dell'accesso al mercato cinese.

Come finirà?
Non è ancora detto che i dazi saranno applicati, visto che Trump ha spesso ritirato le sue minacce all'ultimo. Questa mattina gli analisti di Deutsche Bank hanno descritto il peggiore degli scenari per i prossimi anni: l'apertura di una guerra commerciale potrebbe portare verso una recessione economica ancora più dura di quella affrontata nel 2008.