A KT McFarland offerto ruolo ambasciatore a Singapore

Usa, dopo Bannon il Consiglio di sicurezza perde un altro pezzo

Alla viceconsigliera per la sicurezza nazionale della Casa Bianca di Donald Trump, KT McFarland, è stato chiesto di lasciare l'incarico, a soli tre mesi dalla nomina

Il presidente Usa Donald Trump.
Il presidente Usa Donald Trump. (EPA / JIM LO SCALZO)

WASHINGTON - Alla viceconsigliera per la sicurezza nazionale della Casa Bianca di Donald Trump, KT McFarland, è stato chiesto di lasciare l'incarico, a soli tre mesi dalla nomina, per andare a occupare la poltrona di ambasciatore a Singapore. Lo scrivono i media Usa. L'abbandono di McFarland, ex analista della rete Tv Fox News, arriva pochi giorni dopo la rimozione dello stratega politico numero uno di Trump, Steve Bannon, dal Consiglio per la sicurezza nazionale.

Polemiche su Bannon
La nomina di Bannon nel consiglio a gennaio aveva sollevato timori che la cerchia dei consiglieri più stretti della presidenza venisse politicizzata. Secondo gli analisti gli ultimi giri di poltrone mostrano che il nuovo consigliere per la sicurezza nazionale, il generale HR McMaster, sta cambiando la composizione del consiglio scelto dal predecessore.

Il caso Flynn
Il precedente consigliere Michael Flynn è stata licenziato dopo tre settimane e tre giorni, quando è emerso che non aveva detto la verità al vicepresidente Mike Pence sui contenuti di un colloquio con l'ambasciatore russo Sergey Kislyak.