24 giugno 2021
Aggiornato 14:30
Attacco alla Francia

Massacro a Parigi: almeno 127 morti e 200 feriti

Terrore nella capitale francese. Carneficina nel teatro Bataclan, esplosioni fuori dallo Stade de France durante Francia-Germania. Dichiarato lo stato di emergenza, ripristinati i controlli alle frontiere. Almeno 6 kamikaze, altri terroristi in fuga. Due italiani leggermente feriti

PARIGI - Sono almeno 127 le persone rimaste uccise negli attentati di Parigi di venerdì sera, mentre i feriti sono 200, 80 dei quali in gravi condizioni. Lo hanno indicato fonti della polizia alla France Presse.
Almeno otto terroristi, tutti con indosso giubbetti esplosivi, hanno lanciato assalti senza precedenti lungo le strade della capitale francese: si tratta dell'attacco più sanguinoso mai compiuto in Europa dagli attacchi contro i treni di Madrid del 2004.

Iniziato Consiglio di Difesa convocato da Hollande
Il Consiglio di difesa convocato dal presidente francese Francois Hollande è iniziato questa mattina poco dopo le 9 all'Eliseo, all'indomani degli attentati che hanno provocato oltre 120 morti a Parigi.
Il primo ministro Manuel Valls, i ministri Segolene Royal (Ambiente), Christiane Taubira (Giustizia), Jean-Yves Le Drian (Difesa), Marisol Touraine (Sanità), Emmanuel Macron (Economia), Michel Sapin (Finanze) e Bernard Cazeneuve (Interni) sono presenti, oltre al segretario generale dell'Eliseo, Jean-Pierre Jouyet. Assente invece il ministro degli Esteri Laurent Fabius, che deve sostituire il presidente al G20 ad Antalia in Turchia.
Sono inoltre presenti i capi dei principali serizi di sicurezza: il direttore generale della Sicurezza esterna, il direttore generale della Sicurezza interna, il direttore generale della gendarmeria nazionale, il direttore generale della Polizia nazionale, il capo di stato maggiore dell'esercito, il segretario generale della Difesa e della Sicurezza nazionale e infine il prefetto della polizia di Parigi.

Tutti salvi i membri gruppo rock che si esibiva al Bataclan
Il gruppo Eagles of Death Metal, che si esibiva al Bataclan quando la celebre sala concerti a Parigi è stata assaltata dai terroristi, è originario della California e i suoi componenti sarebbero - secondo informazioni di stampa - scampati al massacro.
La moglie del batterista Julian Dorio ha dichiarato al Washington Post che suo marito l'aveva chiamata «per dirmi che mi ama e si trova al sicuro. Tutti sono riusciti a scappare».
La madre di Julian Dorio, Mary Lou Dorio, ha a sua volta raccontato al quotidiano che suo figlio e i componenti del gruppo sono riusciti a fuggire, ma che alcuni membri del loro staff non sono ancora stati localizzati.
Gli U2, celebre band irlandese, ha annullato un concerto previsto proprio oggi a Parigi.