27 giugno 2019
Aggiornato 03:30
Secondo inquirenti è uno dei due arrestati

Attentato Bangkok, polizia: individuato chi ha consegnato bomba

Uno dei principali sospettati di aver realizzato l'attentato del mese scorso a Bangkok, in cui sono morte 20 persone, avrebbe consegnato lo zaino con la bomba poi esplosa al giovane con la T-shirt gialla che l'avrebbe piazzata.

BANGKOK (askanews) - Uno dei principali sospettati di aver realizzato l'attentato del mese scorso a Bangkok, in cui sono morte 20 persone, avrebbe consegnato lo zaino con la bomba poi esplosa al giovane con la T-shirt gialla che l'avrebbe piazzata. L'ha detto oggi la polizia tailandese.

Vittime principalmente cinesi
«Questa è l'area in cui ha incontrato l'uomo con la maglietta gialla per scambiare lo zaino», ha detto il portavoce Prawut Thavornsiri, mentre il sospettato Yusufu Mieraili era portato sul luogo per una ricostruzione. Mieraili è uno dei due cittadini stranieri accusati per essere stati coinvolti nell'attentato davanti a un tempio. Le vittime della bomba del 17 agosto erano principalmente cinesi. La polizia sostiene che Mieraili ha confessato il suo coinvolgimento. Il 25enne è stato arrestato la settimana scorsa. Era in possesso di un passaporto cinese.