15 ottobre 2019
Aggiornato 21:00
Lo ha detto la polizia thailandese

Attentato Bangkok, straniero sospetto non parlava inglese

L'uomo sospettato per l'attentato di Bangkok, costato la vita a 20 persone, è stato sentito parlare una lingua straniera diversa dall'inglese. Lo ha precisato oggi la polizia thailandese

BANGKOK (askanews) - L'uomo sospettato per l'attentato di Bangkok, costato la vita a 20 persone, è stato sentito parlare una lingua straniera diversa dall'inglese. Lo ha precisato oggi la polizia thailandese.

Non inglese
«Lingua straniera, e non l'inglese», ha detto il portavoce della polizia nazionale Prawut Thavornsiri, rispondendo ai giornalisti che gli chiedevano se l'uomo con lo zaino visto uscire dal santuario prima dell'esplosione parlava una lingua straniera. Oggi, un tribunale thailandese ha spiccato un mandato di cattura per uno «straniero», di cui non si conoscono le generalità, per l'attentato di lunedì.