9 marzo 2021
Aggiornato 08:30
Priorità a ripari, forniture mediche e cibo

Dall'Onu, «grande, imponente» operazione in Nepal

L'agenzia Onu per l'assistenza alimentare ha annunciato un'operazione di soccorso su vasta scale nel Nepal sconvolto dal terremoto e il primo dei suoi aerei carichi di aiuti arriverà domani. Priorità a ripari e forniture mediche; anche il cibo scarseggia.

GINEVRA (askanews) - L'agenzia Onu per l'assistenza alimentare ha annunciato un'operazione di soccorso su vasta scale nel Nepal sconvolto dal terremoto e il primo dei suoi aerei carichi di aiuti arriverà domani. «Sarà una grande, imponente operazione» ha detto all'Afp Elisabeth Byrs, portavoce del World Food Programme. Secondo le ultime stime ufficiali oltre 3.600 persone sono rimaste vittime del sisma in Nepal, il più grave disastro degli ultimi 80 anni.

Urgono ripari e forniture mediche 
Gli esperti del WFP sono arrivati a Kathmandu ieri per verificare le prime necessità e l'agenzia afferma che la priorità va data a ripari e forniture mediche. L'Oms ha annunciato di aver distribuito aiuti sanitari per coprire le necessità di 40mila persone per tre mesi. Ma il cibo potrebbe cominciare presto a scarseggiare e l'agenzia Onu ha mobilitato «tutte le nostre scorte alimentari nella regione» ha detto Byrs. Il Wfp sta caricando una un aereo a Dubai alimenti che non richiedono cottura, che secondo Byrs arriveranno in Nepal domani. Il cibo sarà distribuito in tutto il Paese, via camion se possibile, ma a causa delle enormi distruzioni «il carico di aiuti dovrà essere forse trasportato per via aerea».

Più colpita l'aera agricola che ospita 3 milioni di persone
Gli esperti del WFP stanno studiando le immagini satellitari per capire quante persone possano essere state colpite dal sisma. Secondo la portavoce «L'area più colpita è una zona agricola che ospita dai due a tre milioni di persone». Il WFP lavora in Nepal dal 1964 e prima del terremoto l'agenzia intenda aiutare mezzo milione di persone che anno hanno cibo a sufficienza.

Un milione di bimbi bisognosi d'aiuto
Ieri l'agenzia Onu per l'infazia ha annunciato che quasi un milione di bambini ha un disperato bisogno di aiuti. L'Unicef ha avvertito che in particolare coloro che dormono all'addiaccio nelal capitale Kathmandu sono a rischio di malattie. L'agenzia sta preparando due aerei cargo con 120 tonnellate di aiuti umanitari, tra cui forniture mediche, tende e coperte.