9 febbraio 2023
Aggiornato 13:30
Dopo il terremoto che ha ucciso 8.000 persone

Nepal, almeno 65 vittime del nuovo sisma

Sono ripresi i soccorsi dei sopravvissuti del nuovo sisma ieri in Nepal. Il bilancio provvisorio è di almeno 65 vittime e 2.000 feriti dopo la scossa di ieri, di magnitudo 7,3.

KATHMANDU (askanews) - Sono ripresi i soccorsi dei sopravvissuti del nuovo sisma ieri in Nepal. Il bilancio provvisorio è di almeno 65 vittime e 2.000 feriti dopo la scossa di ieri, di magnitudo 7,3.

17 morti in India
Almeno 17 persone sono morte in India. Le organizzazioni internazionali hanno chiesto nuovi fondi, spiegando che la scossa di ieri ha compromesso i soccorsi a chi è già stato colpito dal terremoto del 25 aprile, che ha ucciso oltre ottomila persone.

Epicentro a 76 km da Kathmandu
Il sisma di ieri ha avuto il suo epicentro a 76 chilometri a est della capitale Kathmandu, con una seconda scossa di magnitudo 6,3 mezz'ora dopo e numerosi tremori successivi. La scossa principale è stata avvertita in India settentrionale, Tibet e Bangladesh. I distretti nepalesi di Dolakha e Sindhupalchowk, ai piedi dell'Himalaya, sono i più colpiti e ci sono notizie di frane ed edfici caduti. Proseguono intanto le ricerche di un elicottero dei marines Usa, con a bordo sei marines e due soldati nepalesi, scomparso mentre era in volo verso la cittadina di Charikot, dove davrebbe dovuto portare aiuti.