17 luglio 2019
Aggiornato 02:00
27 feriti

Giappone, sfiorata tragedia aerea

In fase di atterraggio, un Airbus A320 della compagnia sudcoreana Asiana Airlines ha compiuto un atterraggio di emergenza ieri sera all'aeroporto di Hiroshima. Il velivolo avrebbe urtato a tutta velocità un'antenna di telecomunicazioni, provocando 27 feriti.

TOKYO (askanews) - Tragedia sfiorata in Giappone, dove un Airbus A320 della compagnia sudcoreana Asiana Airlines ha compiuto un atterraggio di emergenza ieri sera all'aeroporto di Hiroshima, nell'Ovest del Paese: 27 delle 81 persone a bordo sono rimaste ferite.

Urtata antenna di telecomunicazioni
Secondo i primi elementi raccolti, l'apparecchio ha urtato a tutta velocità un'antenna di telecomunicazioni prima di slittare per diverse centinaia di metri e poi fermarsi su un lato. Sulla zona le condizioni atmosferiche erano pessime.

Volava ad altitudine troppo bassa
Secondo le indiscrezioni stampa, l'aereo, che arrivava dall'aeroporto di Incheon vicino Seoul, volava a un'altitudine troppo bassa in fase di avvicinamento all'aeroporto. Lo scalo di Hiroshima è stato chiuso al traffico e tutti i voli sono stati annullati. 

Come a San Francisco nel 2003
L’incidente di questa notte ha molte similitudini con quello del luglio 2013 all’aeroporto di San Francisco, quando un Boeing 777 di Asiana proveniente da Seul si schiantò durante l’atterraggio contro una barriera frangiflutti provocando la morte di tre persone a bordo. La causa dell’incidente fu un errore dei piloti, che sbagliarono l’approccio all’aeroporto volando troppo bassi e troppo lentamente.