22 aprile 2019
Aggiornato 11:30
Presidenziali USA 2016

L'addio di Romney apre la strada a Jeb Bush e a Christie

I finanziatori dell'ex governatore si concentrano sui 2 candidati. Un recente sondaggio del Wall Street Journal e di Nbc News metteva in luce che Romney sarebbe stato il candidato con più sostegno.

NEW YORK - La decisione di Mitt Romney di non candidarsi alle primarie repubblicane per le presidenziali del 2016, spiana la strada ad altri due candidati, Jeb Bush e Chris Christie, soprattutto dal punto di vista dei finanziamenti. Quando all'inizio di gennaio l'ex governatore del Massachusetts aveva detto che stava valutando di correre per la Casa Bianca, aveva messo coloro che lo avevano sostenuto nella campagna del 2012 davanti a un bivio. Soprattutto perché molti di essi avevano in precedenza sostenuto le campagne elettorali di George H.W. Bush e di George Bush, e questa volta avrebbero potuto aiutare Jeb.

«Sarebbe stata una cosa molto difficile dire a uno dei due 'no'», ha detto al Wall Street Journal Barry Wynn, uno dei principali finanziatori di Romney nel 2012 e anche di George W. Bush. «Non so cosa avrei fatto. Sarebbe stata una decisione molto difficile», ha continuato dicendo di voler sostenere Jeb Bush a questo punto.

Le parole di Wynn ben descrivono i pensieri di molti altri finanziatori repubblicani, che venerdì hanno tirato il fiato. Altri sostenitori hanno detto che l'uscita di scena di Romney porterà grandi benefici a Bush, anche se molti altri hanno citato anche il nome di Chris Christie, l'attuale governatore repubblicano del New Jersey.

Un recente sondaggio del Wall Street Journal e di Nbc News metteva in luce che Romney sarebbe stato il candidato con più sostegno: il 69% contro il 63% di Jeb Bush e il 43% di Christie. Proprio per quest'ultimo la competizione sarebbe stata molto difficile. Soprattutto perché Romney aveva un gruppo ben definito di donatori dopo la sua campagna contro Obama del 2012. E anche Jeb Bush non se la cava male visto che potrà ereditare quelli di suo padre prima e di suo fratello poi.

Ma ci sono degli spiragli per Christie. Ray Washburne, a capo del braccio finanziario del Republican National Committee che sta aiutando nella raccolta di fondi Christie, ha detto che venerdì ha ricevuto diverse telefonate da finanziatori di Romney che a questo punto hanno deciso di appoggiare Christie.