21 aprile 2021
Aggiornato 10:30
Politica

La Spagna dice no al referendum per l'indipendenza della Catalogna

Dopo quasi sette ore di dibattito il Parlamento spagnolo ha bocciato la richiesta del governo regionale che voleva indire per il prossimo 9 novembre una consultazione popolare per separarsi da Madrid. 299 voti contrari, 47 favorevoli e un'astensione

MADRID - La Catalogna non potrà celebrare il referendum per chiedere l'indipendenza della regione di Barcellona. Dopo quasi sette ore di dibattito il Parlamento spagnolo ha bocciato la richiesta del governo regionale che voleva indire per il prossimo 9 novembre una consultazione popolare per separarsi dalla Spagna. Da Madrid il Congreso spagnolo ha respinto con 299 voti contrari, 47 favorevoli e un'astensione la proposta avanzata dal parlamento regionale catalano.

Tra i più accesi oppositori al referendum il primo ministro spagnolo Mariano Rajoy, leader del Partido Popular. «Sarebbe inconcepibile una Spagna senza Catalogna. Insieme si può vincere tutti, separati, perdiamo tutti», ha dichiarato Rajoy nel suo intervento. Una posizione ben diversa da quella espressa dai sondaggi in Catalogna. Secondo i quali il referendum era fortemente voluto da più del 75 per cento dei 7,5 milioni di catalani.