29 marzo 2020
Aggiornato 20:00
Islam | Caso Malala

Malala Yusufzai trasferita in Gran Bretagna

Lo ha reso noto l'esercito pachistano. «Il Pakistan ha organizzato con gli Emirati arabi uniti il trasferimento di Malala con un aereo medico verso la Gran Bretagna», si legge in un comunicato

ISLAMABAD - Malala Yusufzai, la 14enne pachistana gravemente ferita dai talebani, è stata trasferita in aereo verso la Gran Bretagna per essere curate in un ospedale britannico. Lo ha reso noto l'esercito pachistano. «Il Pakistan ha organizzato con gli Emirati arabi uniti il trasferimento di Malala con un aereo medico verso la Gran Bretagna», si legge in un comunicato.

Malala Yusufzai, è stata ferita la settimana scorsa a colpi d'arma da fuoco all'uscita di scuola a Mingora, nel nord-ovest del Pakistan. Diversi proiettili l'hanno raggiunta alla testa e alle spalle. Due sue compagne di classe sono rimaste ferite. I talebani hanno rivendicato l'attacco, compiuto per punire questa ragazzina che aveva rivendicato il diritto delle donne all'istruzione.

Le autorità pachistane hanno promesso una ricompensa di 100.000 dollari per chiunque sia in grado di fornire informazioni utili alla cattura dei responsabili. L'ultimo bollettino sul suo stato di salute, ieri, registrava un lieve miglioramento: Malala era riuscita a muovere leggermente mani e piedi.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal