6 dicembre 2020
Aggiornato 02:00
Stati Uniti | Proteste

Fumogeno alla Casa Bianca durante la protesta degli indignati

Il Presidente Barack Obama era a pochi isolati di distanza, a una cena con amici per il 48esimo compleanno della first lady. La coppia presidenziale è rientrata alla Casa Bianca senza problemi

WASHINGTON - La Casa Bianca è stata chiusa e isolata ieri sera a causa di un «fumogeno» ritrovato nei pressi del Portico Nord durante la protesta di centinaia di persone davanti alla residenza governativa. Lo ha riferito il portavoce del Servizio di sicurezza, George Ogilvie, al sito Politico.
«Avevamo davanti ai cancelli tra i 1.000 e i 1.500 dimostranti da Occupy D.C. - ha precisato - non ci sono stati arresti, ma quello che riteniamo probabile è che sia stato gettato un fumogeno oltre i cancelli. Fondamentalmente abbiamo adottato le misure appropriate per pulire la scena, collaborando con le autorità cittadine».

La coppia presidenziale era fuori per il compleanno della First Lady - Il Presidente Barack Obama era a pochi isolati di distanza, a una cena con amici per il 48esimo compleanno della first lady. La coppia presidenziale è rientrata alla Casa Bianca senza problemi. Il sito Politico precisa che, solitamente, il Presidente lascia e torna alla Casa Bianca dal Portico Sud.