25 settembre 2020
Aggiornato 08:30
Marce di protesta a Berlino e Francoforte

In Germania migliaia di «indignati» manifestano contro le banche

«C'è sempre più gente che ne ha abbastanza di vedere i mercati finanziari condurre la politica e le grandi banche ricattare la società». Intanto a Barcellona in vista delle elezioni tornano gli indignati

BERLINO - Migliaia di persone hanno partecipato oggi alle manifestazioni di protesta contro «il potere delle banche» che si sono tenute a Berlino e Francoforte. Lo hanno riferito gli organizzatori e la polizia.
Nel centro della capitale, nei pressi del Parlamento e della porta di Brandeburgo, circa 8.000 persone secondo l'organizzazione Attac, 5.000 secondo la polizia berlinese, hanno sfilato dietro lo striscione Una vera democrazia contro il capitalismo: occupiamo il Bundestag!. A Francoforte, circa 10.000 persone, secondo Attac, hanno partecipato alla marcia degli indignati che hanno invitato, nei loro striscioni, a rimettere le «banche al loro posto».
«Questo successo dimostra una cosa: c'è sempre più gente che ne ha abbastanza di vedere i mercati finanziari condurre la politica e le grandi banche ricattare la società», ha detto un portavoce di Attac, Max Bank.

A Barcellona in vista delle elezioni tornano gli indignati - Gli indignati, che a fine giugno avevano lasciato Piazza della Catalogna, nel centro di Barcellona, sono tornati a manifestare e in vista delle elezioni del 20 novembre hanno installato in piazza un loro «punto di informazione».
In piazza sono tornate circa 200 persone e nella piazza sono state nuovamente montate alcune tende. Secondo un portavoce degli indignados catalani, Roc Persi, «l'obbiettivo è mantenere questo punto di informazione almeno sino al 20. Per tutta la settimana vogliamo che in piazza resti un piccolo, pacifico, accampamento».
Gli indignados catalani avevano mantenuto un presidio in Piazza della Catalogna da metà maggio(in vista delle municipali di maggio) sino a fine giugno.