5 dicembre 2019
Aggiornato 23:00

Liberati e affidati all'inviato dell'Oman i due escursionisti USA

Dopo il pagamento della cauzione di un milione di dollari

TEHERAN - I due escursionisti americani detenuti in Iran con l'accusa di spionaggio sono stati rilasciati, dopo che il pagamento di una cauzione di un milione di dollari è stata approvato dal tribunale.

Shane Bauer e Josh Fattal, riporta il sito internet della tv satellitare Sky News, hanno trascorso oltre due anni in carcere, in seguito al loro arresto lungo la frontiera tra Iran e Iraq nel luglio 2009.

I due sono stati scarcerati dalla prigione di Evin a Teheran, anche se erano stati loro inflitti otto anni di reclusione. A quanto risulta, sono stati affidati alla custodia dell'inviato dell'Oman a Teheran e dovrebbero imbarcarsi su un aereo di questa stessa nazione.

L'Oman è un alleato degli Stati Uniti e ha rapporto amichevoli con Teheran. Una terzo americana nel gruppo al momento dell'arresto, Sarah Shourd, è stata rilasciata lo scorso anno su cauzione.