11 aprile 2021
Aggiornato 12:00
San Josè

Cile, oggi la trivella raggiungerà i 33 minatori

Il salvataggio degli uomini intrappolati nel sottosuolo dal 5 agosot è atteso per martedì

SAN JOSE' - Ancora una trentina di metri e la trivella che sta perforando la terra a San Josè raggiungerà il punto in cui si trovano i 33 minatori intrappolati nel sottosuolo dal 5 agosto. Il ministro delle Risorse minerarie cileno, Laurence Golborne, ha confermato che la perforazione del pozzo dovrebbe essere completata verso le 9 di stamattina (le 15 ora italiana).

IN SALVO MARTEDÌ - «Tutto dipenderà dal ritmo con il quale la T-130D riuscirà a fare l'ultimo tratto di strada, quando i tecnici collocheranno nella trivella un martello completamente nuovo» ha spiegato il ministro. A partire da quel momento, quando la trivella avrà raggiunto i 630 metri di profondità nel deserto di Atacama, le squadre di soccorso dovranno rinforzare e proteggere con l'acciaio il tunnel per un terzo della sua lunghezza.
Se le pareti sono abbastanza resistenti, i minatori potrebbero essere tratti in salvo già da martedì. Nello scenario peggiore potrebbero volerci «8-10 giorni». Ieri le autorità cilene hanno ispezionato il locale che ospiterà i minatori quando saranno fuori dal pozzo e incontreranno i familiari, prima di essere trasferiti con un elicottero militare all'ospedale di Copiapo.